venerdì 24 aprile 2015

Riflessioni sul Pauper

Prendo spunto da questo ottimo articolo che definisce il Pauper un "formato definito da comuni pre NWO e quindi dagli errori della Wizards".
Seppure sia per noi poveri difficile da mandare giù, come se fossimo una sorta di "errore", questa affermazione nasconde molti elementi di verità.
Mind Twist Illus.Julie Baroh
Se osserviamo la maggior parte dei mazzi del formato troviamo carte per lo più recenti e abbastanza bilanciate, punteggiate da vecchie carte "sbagliate" impossibili da non giocare nei mazzi dei colori appropriati;
alcuni esempi?
Blu
Counterspell
Cloud of Faeries
Snap
High Tide (Paper)
Nero
Cuombajj Witches (non troppo forte come potenza ma l'abilità di Pingerare è rossa e non nera)
Hymn to Tourach (Paper)
Sinkhole (Paper)
Dark Ritual (poco giocata per fortuna)
Artefatti 
Lotus Petal
Verde
Rancor
Quirion Ranger
ecc.
E' sufficiente guardare una qualsiasi spoiler di una vecchia espansione per rendersi conto che una volta c'erano poche carte fortissime e moltissime carte ingiocabili o quasi, il gioco era agli albori e la Wiz non aveva imparato ancora bene a bilanciare le carte e soprattutto i colori.
Il Pauper, seppure in minor misura, soffre del "peccato originale" dei formati eternal ma allo stesso tempo ne esercita il fascino e non credo sia un caso piaccia ai vecchi giocatori come me: partite davanti al fuoco, coi propri amici, a divertirsi senza pensarci troppo su, come quando eravamo ragazzini.
Vedo anche che molti membri della Community sono molto giovani e sarei molto curioso di sapere da voi cosa vi piace di questo formato.
Il tutto ha assunto una dimensione molto locale, sono presenti molteplici leghe, ognuna con le sue regole, senza quella competizione sfrenata che spinge i giocatori a gesti poco corretti, questo permette di ritrovare un ambiente amichevole, senza impegno e senza pensieri.
Congregation at Dawn Illus.Randy Gallegos
Non so onestamente se giocato ad alti livelli il formato sarebbe realmente bilanciato, non abbiamo che da provare, organizziamo un torneo di portata nazionale? Io metto a disposizione il mio blog!
O forse ci va bene così, non vogliamo diventi un formato "serio" e vogliamo continuare a stare nella nostra "isola felice"?
Cosa pensate ragazzi?
Alla prossima!

giovedì 23 aprile 2015

Prima occhiata al Metagame di aprile

Salve a tutti!
Questa analisi si basa sui dati raccolti con ordine e precisione da Tom the Scud che potete trovare QUI.
All'inizio del prossimo mese seguirà la canonica analisi del metagame!
Il mazzo più popolare è senza dubbio il MonoBlack Control, risultato non sorprendente dato il ban della sua Nemesi Treasure Cruise, capace di annullare in un solo colpo i piccoli vantaggi incrementali di questo mazzo con Rager, Ratti e simili, tuttavia non ha performato particolarmente bene con una percentuale di vittorie sotto al 50, personalmente sono sorpreso anche io, mi aspettavo questo mazzo sarebbe stato il nuovo dominatore, lo è certamente nella quantità ma non nella qualità.
Anche Affinity e Fiend deludono, forse ostacolati dalla massiccia presenza di Mononeri, il secondo il particolare soffre la mancanza di Cruise.
Treasure Cruise Illus.Cynthia Sheppard
Delver sembra essere il re incontrastato del formato, numeri e vittorie, ora come ora sembra nessuno sia in grado di tenergli testa, nessuna sorpresa sia il mazzo da battere, il suo mix di aggressività, counters e bassi costi di lancio è una garanzia in questo gioco.
Delude Esper Familiars alla pari con UB Control che credo sia il mazzo con i ciccioni con Delve (mi potete confermare?).
Seguono 3 mazzi molto interessanti che mi piacciono molto: Stompy che con la sua velocità e versatilità è l'aggro numero uno del formato (secondo me almeno), Goblins forse un po' troppo dipendente da Bushwhacker ma validissimo e infine Kuldotha Boros un archetipo un po' in ombra con Treasure Cruise che troverà nuova linfa vitale.
Segnalo infine l'Elves, un mazzo che spesso regala sorprese, secondo me una mossa di Metagame molto intelligente con questa massiccia presenza di MonoBlu nei piani alti e il GW Tokens, altra scelta in grado di sorprendere field impreparati.
Tron non pervenuto...senza Cruise è morto?
Ci sono molti altri mazzi interessanti, dite pure la vostra ragazzi!
Ciao!

lunedì 20 aprile 2015

Sondaggione colori

Ok lo ammetto, ho la fissa dei sondaggi, però credo che lo spirito dei social sia quello di conoscersi quindi mi piace periodicamente sapere quali sono i gusti dei giocatori per poter poterci confrontare in base alle nostre affinità e differenze.
Su 71 voti 23 hanno espresso la preferenza per il Nero, 18 Blu, 12 Rosso, 10 Verde e 8 Bianco.
Dark Ritual Illus.Sandra Everingham
Era un sondaggio sui gusti personali, indipendentemente dalla forza in gioco, ma i risultati ottenuti sono stati molto simili a quello sul "Colore più forte", questo vuol dire che ai giocatori piace vincere, e fin qui ho scoperto l'acqua calda, ma soprattutto che in fondo, fin dagli albori di questo gioco il blu e il nero sono i colori meglio caratterizzati (guarda caso le terre doppie più costose sono di questa accoppiata) e quindi i più affascinanti. Di contro il bianco e il verde permettono un numero limitato di strategie e questa scarsa versatilità forse è ancora presente nonostante sia passato molto tempo.
Forse il Nero aggiunge pure quel tocco in più di "proibito" che permette di fare giocate al limite del consentito, ammetto di avere subito anche io il fascino di un Vampiro di Sengir!
Io sono stato uno di quelli che ha votato Bianco, ho iniziato a giocare con "The Dark" e alcune carte come Predicatore, Cavalieri di Thorn e Crociata di Tivadar mi hanno subito conquistato, il colpo di fulmine è stato poi coronato da vero amore quando nel primo mazzo base ho sbustato una "Ira di Dio", l'idea di ripulire il board con soli 4 mana senza se e senza ma mi pareva davvero troppo ghiotta per essere vera...
E voi avete storie simili? Vi trovate d'accordo con la sommaria analisi?
Alla prossima ragazzi! Prometto che tornerò presto con Primer e Decklists!

lunedì 13 aprile 2015

Metagame sani e metagame malati

Ciao ragazzi!
Questo genere di post mi piace molto, invece dei soliti Primer e mazzi, sempre alla ricerca della magica lista risolutiva, credo sia molto più edificante e utile cercare di capire i meccanismi di base che sostengono questo formato e gioco in generale.
Cosa distingue un Metagame sano da uno malato? La ciclicità e il ricambio!!!
Come in tutte le forme della vita, movimento, fluire e ricambio sono vitali mentre il ristagno e la staticità sono mortiferi.

Esisteranno sempre mazzi dominanti e non, ma in un'alternanza fruttuosa questi cambieranno di continuo e sarà il più possibile allargata la base di archetipi disponibili e inventabili (esiste questa parola?), ma se la base di mazzi disponibili fosse troppo limitata o non ci fosse sufficiente ricambio in testa è indice che c'è qualcosa che non va ed è necessario porre mano alla situazione, di solito con nuove stampe, una rotazione (soluzione non pratiacabile per noi Pauperisti) o un ban.
L'ispirazione per questo post mi è venuta sentendo come alcuni di voi vedono il ban come una limitazione ovvero: diminuisce il pool di carte disponibili ergo ho meno mazzi da cui attingere.
Questo seppur apparentemente sensato non lo è.
Vi porto un esempio dei miei tempi, il blocco Odissea: all'epoca su una rivista lessi come la Wiz non era particolarmente soddisfatta di come fossero andate le cose in quanto di 5 colori ne erano disponibili praticamente 3: Blu, Verde e Nero. I primi 2 erano la base dei mazzi dominanti a base Madness o Threshold, nessuna sorpresa in un'espasione che si basa prevalentemente sul cimitero mentre il Nero poteva attingere alle potentissime carte di Tormento.
Wild Mongrel Illus.Antony S.Waters
Interrogandosi sul perchè, giunsero alla conclusione che il Cagnaccio Selvaggio fosse una carta troppo potente per il blocco (attivatore di Madness, pressochè immune al rosso, riempie il cimitero ecc.) e questo avesse agito in modo detrimentale per gli altri colori: in pratica se volevi giocare aggro era folle privarsi di lui.
In maniera simile la stampa di Skullclamp in Mirrodin ha limitato le possibilità dei giocatori che erano forzati a giocare omini 1/1 (Elfi, Goblin o Artefatti che fossero) o munirsi di carte assurde come Damping Matrix per contrastare la suddetta Morsa.
Pensate a un tappo, in una vasca piena di acque stagnanti...ecco alle volte togliere di mezzo una carta significa liberarsi di quel tappo, ripulire la vasca e farla tornare a funzionare!
Alla prossima ragazzi

EDIT: E' giusto e sano che vi siano mazzi dominanti, i problemi si hanno quando la distanza tra i Tier1 e gli altri è troppo grande da colmare e/o non vi fosse sufficiente ricambio ai piani alti.
L'articolo ha carattere generale sul gioco, non mi sono riferito in modo specifico al Pauper, per il quale dico aspettiamo un po' di tempo e vediamo insieme gli effetti dell'ultimo ban dopo 1-2 mesi e cerchiamo di capire se le cose saranno migliorate o peggiorate in termini di alternanza e pool di mazzi giocabili.

venerdì 10 aprile 2015

Analisi nuove Comuni in Tempest Remastered

Ciao a tutti!
Tempest Remastered è il nuovo set della Wiz, disponibile solo online composto da vecchie carte del suddetto blocco, ma siccome è cambiata la rarità di alcune carte vi saranno modifiche sostanziali per il Pauper, almeno per chi gioca con le regole ufficiali, che avrà un pool ampliato a disposizione.
Se ho ben capito da QUI l'espansione sarà giocabile dal 27 maggio (se ho capito male segnalatemelo che correggo).
Quali carte saranno disponibili?
Le trovate tutte QUI
Cosa cambia in concreto per noi Pauperisti?
Qui viene il bello, ci saranno nuove carte ristampate come Comuni ovvero
Armor Sliver
Staunch Defenders
Mnemonic Sliver
Whispers of the Muse
Barbed Sliver
Elven Rite
Horned Sliver
Verdigris
Bottle Gnomes
Patchwork Gnomes
Skyshaper
Telethopter

Anzitutto notiamo la presenza di ben 4 Slivers, tutti buoni, in particolare l'Horned Sliver che secondo me diventerà un innesto standard nel classico Selesnya Slivers, ma non escludo che gli altri nuovi possano ravvivare altre combinazioni di colori.
Whispers of the Muse è probabilmente la ristampa più notevole che permetterà ai controllo più lenti di avere un motore di pescata infinito e riciclabile, ridandogli nuova vita dopo il ban di Cruise (che la Wiz abbia calcolato tutto?)
Bottle Gnomes
I Bottle Gnomes sono stati una carta da Side molto popolare nel corso degli anni, ottima contro aggro e soprattutto Burn: sono convinto che troverà spazio nei colori che non hanno accesso a guadagnini di vite.
Patchwork Gnomes è un attivatore di Madness decente e infine non posso non notare Skyshaper, la Wonder dei Pauper che io terrei sotto osservazione, potrebbe essere una carta da maindeck o da side per evitare situazioni di stallo, accessibile a tutti i colori.
Le altre non mi sembrano niente di speciale per cui risparmio caratteri e tempo astenendomi dal commentare, ovviamente se non foste d'accordo su qualcosa non avete che da segnalarlo.
Alla prossima!

martedì 7 aprile 2015

BUG Sultai Midrange

Salve, sono Alessandro, meglio conosciuto come Alessar, e sono qui per presentarvi una mia personalissima versione del BUG Pauper, un Midrange realizzata dopo un numero incalcolabile di playtest contro tutto il meta pauper esistente fino ad ora.
Werebear Illus.Carl Critchlow
NOTA: premetto che questa lista è per il PAUPER REAL in quanto gioca Hymn to Tourach. Ma può esser facilmente riportata nell’Online sostituendo questi scartini con Wrench Mind.
Passiamo innanzitutto alla lista:

Terre (20)
3 Terramorphic Expanse
3 Evolving Wilds
5 Forest
4 Swamp
4 Island
1 Tranquil Thicket
Creature (20)
4 Delver of Secrets
4 Blastoderm
4 Putrid Leech
4 Hooting Mandrills
4 Werebear
Altro (20)
3 Hymn to Tourach
4 Brainstorm
4 Daze
3 Last Gasp
2 Forbidden Alchemy
4 Manamorphose
SIDEBOARD (15)
3 Duress
3 Annul
4 Fog
3 Poison the Well
2 Doom Blade

Reparto Terre:
Essendo un mazzo tricolor, mi sono accorto che il modo migliore, dato che vi è uso di cimitero, è quello di portare 6 fetch. Queste aiutano ad accumulare carte nel grave da usare per Werebear oppure per pagare Hooting Mandrills. E levando terre dal mazzo si ha una pescata migliore.
Dato che i Werebear sono anche manafixer verdi, ho aggiunto Tranquil Thicket per poter avere una terra che cicla e pescare alla mal parata qualcosa di più utile.

Reparto Creature:
C è ben poco da dire qui. Delver, il classico dei classici, fa il suo lavoro grazie alla presenza di Brainstorm che ci fa fare ottime manipolazioni. Blastoderm è una creatura eccezionale, ed il suo arrivo sul campo di battaglia mette il panico nei cuori degli avversari quasi sempre. 5/5 con velo, ok resta in totale solo 4 turni per terra, ma si fa sentire. Putrid Leech è il Tarmogoyf del Pauper. a soli due mana è un 2/2 che può esser potenziato fino a 4/4, operazione che conviene fare sempre se si sta in gap positivo di punti vita con l’avversario. Un must per ogni mazzo BGx!
Adesso le due stelle del BUG Pauper, Werebear e Hooting Mandrills. Sembrano escludersi a vicenda in quanto uno usa il cimitero PIENO e l’altro lo SVUOTA. Ma grazie a Forbidden Alchemy (la Dig Through Time del Pauper) che ci fa ben 4 carte nel grave (3 di scarto può lei stessa), le fetch e i Blastoderm che comunque hanno una durata ben precisa, si avranno sempre carte in numero utile, sia per usare Soglia che Delve.
Daze Illus.Mattew D.Wilson
Reparto Altro:
Come già premesso, è una lista per il Pauper Real, dunque gioca Hymn to Tourach. Ma può essere sostituito con qualunque altro scartino per portare la lista su MTGO. Hymn to Tourach è devastante, e grazie a Manamorphose non sarà un problema lanciare questa magia. Questo è di gran lunga il manafixer migliore che io abbia mai provato in questo mazzo, in quanto ti permette, a velocità instant, di trasmutare i colori di mana e di pescare, oltre che di calare esattamente la spell che si desidera. Forbidden Alchemy come già spiegato nel reparto creature ci permette un buon controllo di pescata e un’eccellente controllo sul grave. Brainstorm, ovviamente non può mancare, in quanto peschino supremo. Preferibile a Ponder in quanto ci permette, a velocità instant di prenderci eventualmente un Daze e usarlo nel turno avversario. Daze è sinergico con le fetch in quanto permette di tutorare isola e usarlo fin dallo zeresimo turno.
Last Gasp? Si esatto. In un meta in cui il Mono B Devotion ha ormai messo le radici, -3/-3 è un’ottima rimozione. Inoltre indebolendo creature che bloccano Hooting Mandrills il tuo avversario piangerà!

Reparto Side:

Fondamentali, in quanto midrange, le Fog. Contro Infect e Izzet permettono di arginare il danno maggiore e di resistere ai mazzi veloci in generale. Duress per smontare mazzi che possono andare in combo o estrarre carte particolari dalla mano avversaria, una carta nera davvero sempreverde. Annul contro Aure e Affinity ci da delle risposte. Doom Blade è da inserire se non si gioca contro Mono B e danno la rimozione suprema. Poison the Well è apposta per Tron, e fa anche due danni dopo la distruzione della terra, che non sono mai male!

Mi sono divertito tantissimo a realizzare questo mazzo, ci sono voluti i consigli di tutto il mio gruppo di gioco per sistemarlo a dovere e tanta tanta pazienza!
Words of Wisdom Illus.Eric Peterson
PRO:
- Le creature sono fra le più grandi del pauper.
- Il mazzo è sinergico, grazie alle interazioni fra grave, fixer di pescata, fetch e magie di controllo.
- Se si vuole provare l’emozione del Legacy in piccolo, nel Pauper, questo mazzo fa al caso vostro. Ripropone lo spirito del formato con carte super economiche e performa in maniera ottima.
CONTRO:
- Essendo basato comunque sull’aggro, delle rimozioni ben piazzate o counter vari possono bloccare il gioco.
- Se non si pescano fetch e non si hanno in mano isole e brainstorm, è molto facile andare in mana screw.

Spero vi diverta giocare con il BUG!

Saluti
Alessar